"Ciò che ero solito amare, non amo più; mento: lo amo, ma meno; ecco, ho mentito di nuovo: lo amo, ma con più vergogna, con più tristezza; finalmente ho detto la verità. È proprio così: amo, ma ciò che amerei non amare, ciò che vorrei odiare; amo tuttavia, ma contro voglia, nella costrizione, nel pianto, nella sofferenza. In me faccio triste esperienza di quel verso di un famosissimo poeta: “Ti odierò, se posso; se no, t’amerò contro voglia”."

Francesco Petrarca

4 Mar 2013 / 20 note

  1. wintergeranium ha rebloggato questo post da letteramuta
  2. ellymarra ha rebloggato questo post da letteramuta
  3. apiedinudisulcuore ha rebloggato questo post da mailbuiosipuocolorare
  4. franciccia ha rebloggato questo post da mailbuiosipuocolorare
  5. mailbuiosipuocolorare ha rebloggato questo post da letteramuta
  6. postato da letteramuta